//-->
L’acustica in edilizia e l’acustica architettonica comprendono attività principalmente rivolte allo studio delle prestazioni acustiche degli edifici, intese come isolamento al rumore e qualità del suono degli ambienti.

● Valutazione previsionale dei requisiti acustici passivi degli edifici
Attività che indirizza la progettazione all’adozione di tecnologie costruttive idonee a garantire l’isolamento acustico delle strutture edilizie ai rumori aerei (vociare dei vicini, rumori provenienti dall’esterno, ecc.), ai rumori d’urto e di calpestio (passi di persone, strisciare di mobili, cadute di oggetti, ecc.) e alla rumorosità degli impianti (ascensori, impianti idrosanitari, impianti di condizionamento, ecc.).

● Controllo della qualità del suono in ambienti pubblici
Attività che guida la progettazione nell’ottimizzazione delle geometrie degli ambienti e nella scelta delle tipologie dei materiali costruttivi da utilizzare, al fine di creare condizioni ottimali di ascolto in spazi a destinazione d’uso lavorativa, residenziale, commerciale, ricreativa, educativa, di culto, di comunicazione, di spettacolo (uffici, sale riunioni, centri congressuali, sale conferenze, alberghi, ristoranti, palestre, aule scolastiche, sale prove musicali, teatri e auditori).

● Correzione acustica indoor
Attività atta alla risoluzione di problematiche e criticità inerenti le prestazioni acustiche di ambienti confinanti esistenti, relative sia alla qualità del suono, sia all’isolamento al rumore.

● Assistenza alla D.L. in cantiere
Attività di affiancamento alla Direzione Lavori necessaria ad assicurare la corretta adozione delle soluzioni tecnologiche indicate in fase di progettazione a garanzia dei requisiti acustici dell’opera, nel rispetto della buona pratica e delle prescrizioni del capitolato d’appalto.