//-->

L’acustica per l’edilizia ha lo scopo di garantire il corretto isolamento acustico degli edifici, sia nei confronti del rumore proveniente dall’ambiente esterno, sia nei confronti del rumore generato internamente all’edificio stesso e trasmesso strutturalmente.
L’acustica per l’edilizia si basa sulla progettazione previsionale, facendo uso di specifici software di calcolo al fine di verificare la correttezza degli isolamenti acustici prima di metterli in opera, e sui test strumentali condotti sulle strutture già costruite (ad esempio verificando il grado di isolamento dell’intero edificio e delle sue componenti, utilizzando le più appropriate sorgenti di rumore e la strumentazione di misura specifica)

Di seguito un elenco di hardware e software disponibili:

-software previsionale a elementi finiti per l’isolamento acustico delle strutture

-due set completi di sorgenti di rumore (generatori di calpestio per i solai, sorgenti omnidirezionali per le partizioni verticali interne, sorgenti direttive ad altissima potenza per la verifica dell’isolamento delle facciate e dei serramenti)

-set completo di specifici microfoni ed accelerometri; possibilità di operare in ambienti ove non sia presente l’alimentazione da rete elettrica, con generatori statici (batteria e inverter, senza parti in movimento), cosicchè sia possibile eseguire i test in assenza di impianto elettrico nell’edificio (per misurare l’isolamento delle strutture prima e dopo l’applicazione delle strategie di fonoisolamento)

Studio Soundart offre i seguenti servizi nell’ambito dell’acustica per l’edilizia:

-progettazione dell’isolamento acustico per gli edifici di nuova costruzione e degli impianti continui e discontinui (ad esempio elevatori, ascensori, sistemi di trattamento, ricambio e condizionamento aria - HVAC)

-progettazione dell’isolamento acustico per edifici ed impianti esistenti

-controlli di rumore a breve/medio/lungo termine su edifici esistenti e di nuova costruzione

-progettazione, verifiche strumentali e stesura di certificazioni secondo normativa UNI-EN/ISO e DPCM 5/12/1997 (“requisiti acustici passivi degli edifici”)